ElencoPsicologi.it

GLI PSICOLOGI AL SERVIZIO DELLA PERSONA

DATI SULL'INIZIATIVA

Organizzatore: Studio privato
Titolo: La dislessia non è una malattia
      Incontro a tema
Conduttori: Cisternino Antonio

QUANDO

03/05/2014 dalle 10,30 alle 12,30

DOVE

Comune: Torino
Luogo: Corso Vittorio Emanuele II, 188

POSTI,PRENOTAZIONE E RECAPITI

8 posti disponibili, si richiede prenotazione. Puoi prenotarti on line!

Telefono: 3938502474
Telefono:
Email: antoniocisternino@virgilio.it
Email:

SOMMARIO

Per comprendere bene una difficoltà talvolta bisogna farne esperienza in prima persona: sapere che cos'è la dislessia è una cosa, provare ciò che prova un bambino dislessico è un'altra.

ULTERIORI INFORMAZIONI

L’incontro teorico esperienziale ha lo scopo di approfondire sul piano cognitivo e emotivo che cos’è la dislessia facendo provare ai partecipanti i vissuti che i bambini dislessici si trovano a dover affrontare ogni giorno. Inoltre sarà effettuata una panoramica sia sugli strumenti necessari per riconoscere questo tipo di difficoltà sin dai primi anni di vita; sia sulle diverse modalità d’intervento a casa e a scuola per facilitare e sostenere gli impegni di vita quotidiana.

Provate a leggere in 30 secondi questo passo:

La disresia efoluvita e un bisdudro sbegivico bell’aprenbinemto di olicine meulodiologica: e una bifersità nell’eladorazione dele infornazioni presende in bersone di tute le eta; speso caraterisata da dificotla nela leto-csritura, puo ricuardare anche altri anbiti cognitifi come la menoria, la velogita di eladorasione, l’ogranizazione tenborale, la corpinazione e l’orientanemto spesiare. Posono esergi dificolta fisife e vonolociche e solitanente e efibente una discrebansa delle plestasioni in diferenti aree di aprendinenfo. E’ inpordante ligonoscele gli sdili di aprendinenfo e le diferense inbifiduari, berché posomo intluire sull’aplenbinento e sula velutasione. E’ anche inbordante conzibelare il gondesto di lafolo e di aplendinento, poiché le difigolta azogiafe ala pislesia posomo efidensiarzi magiornemde in alcne zifnasioni (Reid, 2003).

SITO PER APPROFONDIMENTO SULL'INIZIATIVA

http://


CONSULTA IL SITO UFFICIALE MIP PER AVERE INFORMAZIONI AGGIORNATE SUL PROGRAMMA MIP


PROGRAMMA REGIONALE MIP

VALLE D'AOSTA
PIEMONTE
LOMBARDIA
VENETO
FRIULI VENEZIA GIULIA
TRENTINO ALTO ADIGE
LIGURIA
EMILIA ROMAGNA
TOSCANA
MARCHE
UMBRIA
LAZIO
ABRUZZO
CAMPANIA
MOLISE
BASILICATA
PUGLIA
CALABRIA
SICILIA
SARDEGNA